vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Ceretto Lomellina appartiene a: Regione Lombardia - Provincia di Pavia

Storia

Ceretto è un piccolo borgo rurale che sorge sulla riva destra del torrente Agogna. È ricordato nelle antiche cronache con il nome di "Canziano", forse perché in possesso dei canonici regolari di Mortara che vi stabilirono un loro priorato.
Successivamente il paese mutò il proprio nome in "Cerretum", probabilmente per via dell'esistenza di fitti boschi di cerri. Appartenne nel Medioevo ai Conti palatini di Lomello, un ramo dei quali prese nome da Ceretto: nel 1311 era rappresentato dai conti palatini Bonifacio e Uberto, ma probabilmente questo ramo della casata si estinse nei decenni seguenti. Nel XV secolo il luogo appare feudo dei Beccaria di Pavia (la città dominava il territorio di fatto dalla metà del XII secolo e di diritto dal 1164), e successivamente dei Giorgi, sempre di Pavia. Nel 1637 fu infeudato a Egidio de Roma, patrizio milanese il cui nipote Gregorio ottenne di chiamarsi Orsini di Roma in virtù di una supposta discendenza dagli Orsini. Il feudo degli Orsini di Roma durò dal 1647 fino all'abolizione del feudalesimo (1797). Ceretto, con tutta la Lomellina, entrò a far parte dei domini dei Savoia nel 1707 e nel 1859 fu incluso nella provincia di Pavia.
Il castello, demolito in seguito a eventi bellici, non fu più ricostruito.


Bibliografia
Tratto da: Ecomuseo del Paesaggio Lomellino